Concorsi militari: gli accertamenti psico-fisici imminenti e i tempi della refrattiva

Concorsi militari: gli accertamenti psico-fisici imminenti e i tempi della refrattiva

Agosto è il mese di scadenza di alcuni bandi per l’accesso ai concorsi militari, tra cui il Corpo dei Vigili del Fuoco e l’Aeronautica Militare. Successivamente sarà la volta della Guardia di Finanza.

Ciascun corpo militare, in base anche al ruolo per cui si recluta, presenta requisiti visivi diversi e bisogna prestare attenzione a quanto specificato nel bando.

Raccomandiamo sempre di pianificare con largo anticipo, almeno 3 – 6 mesi prima della data della visita medica di accertamento dei requisiti psico-fisici, l’intervento di chirurgia refrattiva per la correzione dei difetti visivi.

QUALI SONO I CONCORSI PER I CORPI MILITARI PIÙ RECENTI?

Agosto 2021

Polizia Penitenziaria: allievi commissari e atleti fiamme azzurre
Visus corretto non inferiore a 10/10 per ciascun occhio, con una correzione massima complessiva di tre diottrie per i seguenti vizi di rifrazione: miopia, ipermetropia, astigmatismo semplice (miopico e ipermetropico) e di tre diottrie quale somma complessiva dei singoli vizi di rifrazione per l'astigmatismo composto e l'astigmatismo misto.

Corpo dei Vigili del Fuoco
Acutezza visiva, secondo i seguenti parametri: per la qualifica di vigile del fuoco, acutezza visiva naturale non inferiore a 14/10 complessivi, quale somma del visus dei due occhi, con non meno di 6/10 nell'occhio che presenta il visus più ridotto. Non è ammessa la correzione con lenti.
Per le qualifiche di ispettore antincendi e di vicedirettore, è ammessa la correzione con lenti con equivalente sferico compreso tra -6,00 e +4,00 e valore del cilindro compreso tra -4,00 e + 4,00; la differenza tra le due lenti non deve essere superiore a tre diottrie.

Settembre 2021

Arma dei Carabinieri: allievi Carabinieri
Acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10 e non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede meno, raggiungibile con correzione non superiore alle 4 diottrie per la sola miopia, anche in un solo occhio, e non superiore a 3 diottrie, anche in un solo occhio, per gli altri vizi di refrazione; campo visivo e motilità oculare normali, senso cromatico normale alle matassine colorate. Sono ammesse solo PRK e Lasik.

Ottobre 2021

Guardia di Finanza: allievi finanzieri atleti
Visus, anche corretto, non inferiore ai 16/10 complessivi o ai 7/10 nell’occhio che vede di meno, raggiungibile con correzione non superiore a 4 diottrie per la sola miopia, anche in un solo occhio, e non superiore a tre diottrie, anche in un solo occhio, per gli altri vizi di refrazione. Campo visivo e motilità oculare normali. Sono ammessi gli esiti di intervento Lasik e gli esiti di fotocheratoablazione senza disturbi funzionali e con integrità del fondo oculare.

PERCHÉ EFFETTUARE LA CORREZIONE CON LA CHIRURGIA REFRATTIVA PRIMA DEL CONCORSO?

Avere la tranquillità di affrontare il concorso, senza dovervi preoccupare dei requisiti visivi, può darvi molta serenità nella preparazione e nello studio.

Anche se in alcuni casi i difetti di vista, come miopia, astigmatismo e ipermetropia sono lievi e vi consentono di raggiungere i requisiti richiesti nel bando di concorso, la prospettiva di una carriera nei corpi militari con una visione eccellente, senza l’uso di occhiali e lenti a contatto, è allettante.

QUANDO É IL GIUSTO MOMENTO PER EFFETTUARE L’INTERVENTO DI REFRATTIVA PRIMA DEL CONCORSO?

Gli step importanti da considerare sono:

  • la pausa dalle lenti a contatto: per effettuare la visita di idoneità all’intervento e valutare tutti parametri necessari, dovete interrompere l’uso delle LAC per 20 giorni prima del vostro appuntamento.

  • il tempo per la valutazione delle implicazioni dell’intervento: la chirurgia refrattiva è un intervento mininvasivo, ma è pur sempre un intervento chirurgico. Dovete prendere visione del consenso informato ed essere sicuri della vostra scelta.

  • Il tempo di recupero postoperatorio: è possibile che notiate i risultati del miglioramento della vista già dopo 24-48 ore dall’operazione, ma la stabilizzazione dell’acuità visiva può richiedere anche 3-6 mesi.

Se avete già 18-19 anni, avete un difetto visivo abbastanza stabile e sapete che il vostro futuro è nelle forze militari, vi consigliamo di effettuare subito la visita di idoneità per sapere se siete dei candidati ideali.

Questo vi consentirà di arrivare al concorso sereni, sapendo di poter contare su una nuova vista sia per lo studio e la preparazione delle prove scritte, che per gli accertamenti psico-fisici, inclusa la visita oculistica.

Per chi desiderasse maggiori informazioni sull’intervento di chirurgia refrattiva in previsione dei concorsi per l’accesso ai corpi militari, può chiamarci allo 079232532 o lasciare nome, cognome e numero di telefono in un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook per essere ricontattati.

0
0
0
s2sdefault