sei intollerante alle lenti a contatto

Per te che sei intollerante alle lenti a contatto

Abbandona le lenti a contatto grazie alla chirurgia refrattiva

L’intolleranza alle lenti a contatto è una delle ragioni più comuni per scegliere la chirurgia refrattiva.
Queste lenti proprio non le sopporto più!” – Quante volte lo hai detto?
Occhi rossi, secchezza, prurito e bruciore? Se non riesci a portare le lenti a contatto per oltre 4 ore continuative, è possibile che abbia sviluppato un’intolleranza.
Chi ha una vera e propria intolleranza alle LAC è una piccola percentuale dei consumatori. La contattologia si evolve costantemente e ormai i materiali utilizzati per la produzione delle lenti a contatto consentono maggiore idratazione e sono sempre più tollerati.
Molte volte l’intolleranza alle LAC è semplicemente la voglia di liberarsi dalla schiavitù delle lenti, che si appiccicano agli occhi, comportano una costante manutenzione e igiene e sono spesso scomode perché si spostano, escono o irritano gli occhi.
QUALI SONO I RISCHI LEGATI ALL’USO DELLE LENTI A CONTATTO?
I maggiori rischi nell’uso delle lenti a contatto sono legati a comportamenti scorretti nel loro utilizzo e conservazione.

Quante volte avete dormito con le lenti? Vi lavate e asciugate bene le mani prima di manipolare le lenti? Spesso anche lo stile di vita non aiuta a seguire le giuste pratiche per l’igiene e il corretto utilizzo delle lenti.

Usare le lenti a contatto non è pericoloso, ma ti espone ad un maggiore rischio di infezioni oculari se non segui scrupolosamente le regole.
Le LAC possono essere un fattore scatenante per:
  • L’ipossia corneale - la carenza di ossigeno nella cornea, anche se in questi ultimi anni le lenti a contatto vengono prodotte con materiale maggiormente gas permeabile e permettono un maggiore ricambio dell’ossigeno.
  • L’ipercapnia - l’eccessiva presenza di anidride carbonica nella cornea che modifica il pH del film lacrimale, creando secchezza e bruciore. Una buona lente dovrebbe permettere anche la fuoriuscita di CO2.
  • L’ulcera corneale -in caso di uno scorretto processo di inserimento e rimozione della lente o se viene utilizzata in maniera smodata si può verificare una lesione che viene sovrainfettata dai germi. I sintomi sono lacrimazione, rossore e fotofobia. Necessita di un intervento medico urgente.
  • La congiuntivite da LAC - una vera e propria allergia alle lenti a contatto i cui sintomi si possono avvertire anche dopo anni di uso delle stesse. Può dipendere dall’intolleranza ai materiali o ai conservanti utilizzati nelle lenti a contatto.
COME TI PUÒ AIUTARE LA CHIRURGIA REFRATTIVA?
Se vuoi liberarti delle lenti a contatto e degli occhiali da vista, la chirurgia refrattiva è la soluzione che ti consente di essere indipendente e avere una vista eccellente senza l’utilizzo di alcun dispositivo. 
QUALE È LA TECNICA DI CHIRURGIA REFRATTIVA PIÙ ADATTA A ME?
La tecnica di chirurgia più adeguata viene stabilita alla fine della visita di idoneità in base ai risultati degli esami e test eseguiti durante la visita.

Tutte le tecniche di chirurgia refrattiva potrebbero essere indicate per correggere il tuo difetto di vista.
QUALI SONO I BENEFICI PER TE?
  • Migliore salute oculare senza bruciore o secchezza dovuti alle lenti a contatto
  • Riduzione del rischio di infezione dovuto all’uso prolungato delle lenti a contatto
  • Visione eccellente a 360 gradi per goderti al meglio tutte le tue attività quotidiane a lavoro, nello studio e nel tempo libero
Per te che sei intollerante alle lenti a contatto
Scopri se sei idoneo alla chirurgia refrattiva e inizia il tuo percorso verso la libertà dalle lenti a contatto.