Per te che ami lo sport

Goditi al meglio lo sport che ami senza occhiali e lenti a contatto dopo la chirurgia refrattiva

Goditi al meglio lo sport che ami senza occhiali e lenti a contatto dopo la chirurgia refrattiva.

Se sei un atleta professionista, un amante dello sport o un appassionato di fitness e ti senti limitato dagli occhiali da vista o dalle lenti a contatto, la chirurgia refrattiva può aiutarti.
COME TI PUÒ AIUTARE LA CHIRURGIA REFRATTIVA?
Praticare il tuo sport di squadra, l’allenamento in palestra o il trekking nei tuoi percorsi preferiti con una vista eccellente ti da ancora più soddisfazione. La tua esperienza di gioco e sforzo fisico raggiunge un nuovo livello di coinvolgimento.

Per alcuni sport, come il basket, il calcio, il tiro con l’arco, ma anche yoga e pilates, la chirurgia può migliorare anche la performance, perché può avere effetti positivi sulla mira e sull’equilibrio.
QUALE È LA TECNICA DI CHIRURGIA REFRATTIVA PIÙ ADATTA A ME?
Tutte le tecniche di chirurgia refrattiva sono considerate mininvasive, ma variano nei tempi di recupero. In base alle tue esigenze si può optare per la tecnica più adeguata, purché sussistano i parametri clinici, verificati durante la visita di idoneità, per la buona riuscita dell’intervento.
La tecnica di chirurgia refrattiva degli sportivi per eccellenza è la SMILE. Si tratta della tecnica più recente, che comporta un’incisione minima per la correzione del difetto visivo e ti consente di tornare a praticare tutti gli sport già dopo 2 giorni.

Con le altre tecniche invece è necessario aspettare un mese per riprendere gli sport di contatto, come gli sport di squadra, pugilato e lotta ad esempio. Per le altre attività sportive si deve attendere 1 o 2 settimane.
QUALI ASPETTI CONSIDERARE PER ESSERE PRONTI AL CONCORSO CON LA CHIRURGIA REFRATTIVA?
Consigliamo sempre di effettuare la visita di idoneità alla chirurgia refrattiva almeno 3-6 mesi prima rispetto alla data del concorso. L’ideale è prenotarla 8-10 mesi prima.
Alcuni aspetti da considerare quando si pianifica l’intervento per la partecipazione ai concorsi militari sono:
  • Il riposo da lenti a contatto Bisogna sospendere l’uso delle lenti morbide nei 20 giorni precedenti alla visita, 30 giorni se si tratta di lenti rigide. Le lenti possono modificare la curvatura della cornea e compromettere il risultato degli esami oculistici.
  • Il decorso postoperatorio Il miglioramento della vista si può notare già subito poche ore dall’intervento, ma in alcuni casi può essere necessaria qualche settimana, in altri casi qualche mese. Anche i fastidi operatori, come rossore, bruciore o secchezza possono permanere per periodi di tempo diversi in base alla reazione individuale alla chirurgia.
  • Le visite di follow up La prima visita di follow up viene effettuata a 24 ore dall’intervento di chirurgia refrattiva, dove in molti casi si nota già un notevole miglioramento della vista. Le successive visite di controllo vengono effettuate a 1 mese e sei mesi dopo l’operazione, in cui si ha maggiore certezza della stabilità del risultato raggiunto. Nel caso della tecnica PRK i controlli vengono effettuati ogni due mesi circa dopo il primo mese.
Per te che ami lo sport
Scopri se sei idoneo alla chirurgia refrattiva e inizia il tuo percorso verso la libertà di goderti il tuo sport preferito libero da occhiali e lenti a contatto.