Sindrome dell'occhio secco


La sindrome dell’occhio secco è una patologia nella quale può essere alterata:

  • la componente lipidica del film lacrimale. Può essere causata dall’infiammazione delle ghiandole sebacee che si trovano all’interno delle palpebre, che, se non funzionano correttamente, provocano l’alterazione dalla stabilità del film lacrimale all’interno dell’occhio. Colpisce soprattutto le donne ed ha una maggiore incidenza durante la menopausa.
  • La componente acquosa del film lacrimale. In questo caso viene a ridursi la componente più preponderante del film lacrimale. E’ spesso associata a malattie sistemiche autoimmuni.

QUALI SONO I SINTOMI DELLA SINDROME DELL’OCCHIO SECCO?
I principali sintomi che possono far sospettare la sindrome dell’occhio secco sono rossore, sensazione di corpo estraneo o scarsa lubrificazione dell’occhio, prurito, difficoltà ad aprire le palpebre al mattino, fotofobia e anche annebbiamento della vista o iperlacrimazione.

L’occhio secco viene diagnosticato attraverso una visita oculistica accurata e generalmente viene trattato nell’immediato con le lacrime artificiali e i gel oftalmici il cui effetto è però temporaneo.

La terapia più innovativa disponibile sul mercato è il trattamento con la luce pulsata (IPL) ed il Centro Oculistico Sardo è tra i pochi in Sardegna a possedere il macchinario per questo tipo di trattamento, che dà risultati efficaci e duraturi.

Questo sito utilizza i cookies per facilitarne la navigazione ed il funzionamento. Utilizzandolo si accettano le modalità attuali.