Occhio pigro


L’ambliopia, comunemente chiamata “occhio pigro” si manifesta soprattutto nei bambini ed è caratterizzata da una sottoutilizzazione della capacità visiva di un occhio. L’ambliopia può essere dovuta a Strabismo, a vizi refrattivi elevati o con molta differenza tra i due occhi (anisometropia) oppure più raramente ad anomalie morfologiche dell’occhio.

QUALI SONO I SINTOMI DELL’AMBLIOPIA?
Il bambino tende ad usare prevalentemente un solo occhio (quello più performante), tuttavia è molto difficile che i sintomi vengano notati o denunciati dal bambino. La diagnosi precoce è dunque l’unica arma di prevenzione.

È opportuno effettuare la prima visita di controllo entro il primo anno di età e intorno ai 3-4 anni. L’ambliopia può essere completamente corretta nei bambini con l’uso dell’occlusore, coprendo l’occhio “pigro” per alcune ore al giorno. L’ambliopia è spesso un difetto congenito per cui, nel caso in cui ne fossero affetti i genitori, zii o nonni, diventa necessaria una visita oculistica entro il primo anno di vita.