Astigmatismo


L’astigmatismo si verifica quando la cornea ha una curvatura eccessiva, ellittica che non consente la rifrazione di tutti i punti dell’immagine su un unico piano. Il soggetto astigmatico presenta un profilo corneale in cui un meridiano ha un potere maggiore rispetto al suo ortogonale. Otticamente l’astigmatismo provoca due differenti linee di focalizzazione sulla retina, le quali causano una visione sfocata o sdoppiata sia da vicino che da lontano.

L’astigmatismo è generalmente congenito e può essere associato a miopia ed ipermetropia. Spesso è causato da altre patologie come il cheratocono, che porta ad una modifica della forma della cornea.

QUALI SONO I SINTOMI DELL’ASTIGMATISMO?
La visione si presenta molto sfocata sia da vicino che da lontano, si tende a strizzare gli occhi per mettere a fuoco e tra i sintomi si possono verificare anche mal di testa, nausea, stanchezza e rossore degli occhi.

L’astigmatismo può essere corretto con la prescrizione di occhiali e lenti a contatto oppure attraverso la chirurgia refrattiva. Una delle tecniche più recenti, la Femto - Lasik, consente di correggere l’astigmatismo fino a 6 diottrie, con ottimi risultati e fastidi post-operatori minimi per il paziente.

Questo sito utilizza i cookies per facilitarne la navigazione ed il funzionamento. Utilizzandolo si accettano le modalità attuali.