La chirurgia refrattiva: come pianificare l'intervento in vista dell'autunno

La chirurgia refrattiva: come pianificare l'intervento in vista dell'autunno

"Faraddi li Candareri, a fora li brasjeri!" ossia "Dopo la discesa dei Candelieri, bisogna tirare fuori i braceri!" è il detto in dialetto sassarese per indicare la fine dell’estate, e spesso del bel tempo alla fine di Agosto, ma più in generale il ritorno all’attività lavorativa dopo le ferie. Inizia la pianificazione dell’attività autunnale, il lavoro, il rientro a scuola dei bambini, l’iscrizione in palestra e, per chi ha già effettuato la visita di idoneità, anche l’intervento di chirurgia refrattiva per correggere miopia, astigmatismo, ipermetropia e presbiopia in vista dell’autunno.

COME PIANIFICARE L’INTERVENTO DI CHIRURGIA REFRATTIVA IN VISTA DELL’AUTUNNO?

Pianificare l’intervento di chirurgia refrattiva in autunno nel pieno dell’attività lavorativa e degli impegni settimanali è molto importante. Affrontare con serenità l’intervento, benché mini-invasivo, richiede sempre la massima attenzione oltreché convinzione.

I passi per pianificare al meglio l’intervento di chirurgia refrattiva sono:

  • Considerazione delle motivazioni: qualsiasi sia la ragione che vi spinge ad effettuare l’intervento è importante che sia un motivo forte, che vi dia la giusta spinta motivazionale. Per alcuni è necessario correggere i difetti visivi per partecipare ad un concorso per l’ingresso nei corpi militari, per altri è necessario per via del difetto troppo elevato o dell’intolleranza alle lenti a contatto, per altri ancora è semplicemente una motivazione legata all’estetica; la cosa importante è che siate convinti e decisi nel pensare che la chirurgia refrattiva migliorerà la qualità della vostra vita.

  • La visita di idoneità: se ancora non vi siete sottoposti alla visita di idoneità, questo è sicuramente il primo passo per stabilire, attraverso opportuni esami specialistici, se esistono le condizioni necessarie per poter eseguire l’intervento nella massima sicurezza, prospettando un risultato ottimale per il paziente. La visita dura circa due ore perché include ben 9 esami diversi e viene eseguita con la collaborazione di più professionisti per garantire la massima precisione nei risultati.

  • Consenso informato: alla fine della visita, durante il colloquio con il chirurgo, vi verrà consegnato il consenso, un documento molto importante per comprendere esattamente in cosa consiste l’intervento ed essere a conoscenza di tutti i possibili rischi legati ad esso, benché rari. Il consenso informato deve essere letto attentamente e se sorgono dei dubbi è sempre bene consultare il chirurgo per effettuare una decisione consapevole, prima di sottoporsi alla chirurgia refrattiva.

  • Terapia preparatoria: durante la visita di idoneità, vi verrà consegnato un foglio con l’indicazione della terapia domiciliare da seguire nei giorni precedenti alla data dell’operazione. È molto importante seguire la terapia e le indicazioni date per prevenire i rischi di infezioni e complicanze durante l’intervento. Se qualcosa non dovesse risultare chiaro, consigliamo sempre di contattare il COS per chiedere spiegazioni su come seguire la terapia al meglio.

  • Organizzazione della vita quotidiana: per le prime 24-48 ore dopo l’intervento è necessario riposare e usare la massima cautela per evitare traumi o infezioni agli occhi. I fastidi post-operatori variano da caso a caso, ma bisogna mettere in conto che talvolta prurito, rossore, sensibilità alla luce e lacrimazione possono durare per qualche settimana. È opportuno prendere un paio di giorni di malattia dal lavoro e potrebbe essere utile avere una persona di fiducia che vi possa dare assistenza i primi giorni, anche se la maggior parte dei pazienti reagisce talmente bene che già dopo 24 ore è alla guida della propria automobile!

Se state pensando di migliorare la qualità della vostra vista e della vostra vita con la chirurgia refrattiva, o ci avete già pensato in primavera, ma avete rimandato la decisione all’autunno, sapete cosa fare!

Per prenotare la visita di idoneità presso il Centro Oculistico Sardo o avere maggiori informazioni sulla come pianificare al meglio l’intervento di chirurgia refrattiva in autunno, potete chiamare la nostra segreteria allo 079232532 o lasciare i recapiti sul nostro form o in un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook.

0
0
0
s2sdefault