La chirurgia della cataratta: l'unica soluzione per riprendere a vedere quando il cristallino si opacizza

La chirurgia della cataratta è l’intervento più comune di chirurgia oculare ed è l’unica soluzione possibile per riprendere a vedere quando il cristallino si opacizza. La procedura di facoemulsificazione, ossia la frammentazione del cristallino con gli ultrasuoni, viene eseguita da ben 51 anni, con oltre 550.000 operazioni eseguite in Italia ogni anno.

Continua a leggere

5 consigli utili per prendersi cura della vista in vacanza

Le vacanze si avvicinano e tutto quello che desideriamo è qualche giorno di relax al mare, ma sappiamo proteggere la vista? Ecco 5 consigli utili per prenderci cura della salute degli occhi d’estate:

  1. Indossare sempre gli occhiali da sole all’aperto, verificando che abbiano il marchio CE, e preferibilmente indossare anche il capellino al mare e in montagna
  2. Utilizzare colliri a base di acido ialuronico per lubrificare gli occhi
  3. Non utilizzare le lenti a contatto o utilizzare gli occhialini o la maschera quando si fa il bagno
  4. Idratare il corpo bevendo almeno 2 l di acqua al giorno e seguendo una dieta ricca di frutta, verdura e omega3
  5. Effettuare una visita di controllo qualora non sia stata effettuata nel corso dell’anno

QUALI PATOLOGIE SI VERIFICANO CON PIÙ FREQUENZA D'ESTATE?

Le elevate temperature, quindi il caldo, ma anche il vento e l’acqua salata sono responsabili di molti fastidi durante le vacanze. I raggi solari sono dannosi per la retina e il cristallino e producono un’accelerazione dei processi ossidativi che possono risultare in una maggiore predisposizione alla formazione della cataratta. I fastidi che si verificano più di frequente in estate sono secchezza oculare e irritazioni della congiuntiva.

QUALI SONO I SOGGETTI PIÙ A RISCHIO D’ESTATE?

La prevenzione e la cura della salute degli occhi sono importanti per tutti, ma ci sono alcune categorie di persone per le quali si ritiene necessaria una maggiore attenzione:

  • Bambini: durante le fasi dello sviluppo tutti gli organi sono più delicati ed è importante tutelare la vista evitando soprattutto i danni provocati dai raggi solari
  • Senior: con l’età si diventa sempre più fotosensibili e i raggi UV accelerano i processi di invecchiamento, aumentando il rischio di cataratta e maculopatie
  • Chi soffre di patologie oculari: alcuni sintomi e fastidi legati a patologie come alcune congiuntiviti possono peggiorare in estate col caldo
  • Chi ha effettuato degli interventi oculari: se ci si è sottoposti all’intervento di rimozione della cataratta, di chirurgia refrattiva per la correzione dei difetti visivi, ma anche piccoli interventi di chirurgia ambulatoriale, bisogna proteggere gli occhi, specialmente al mare, dall’acqua, sabbia, vento e raggi solari

COSA FARE SE SI PRESENTANO SINTOMI QUALI BRUCIORE, ROSSORE, LACRIMAZIONE, RIDUZIONE DELLA CAPACITÀ VISIVA DURANTE L’ESTATE?

È importante innanzitutto adottare misure preventive come quelle sopra indicate, ma qualora si dovessero avvertire fastidi o sintomi gravi, bisogna sempre consultare il proprio oculista, prima di iniziare una qualsiasi terapia. Alcuni colliri infatti potrebbero peggiorare il quadro clinico. Se si avverte secchezza, è possibile utilizzare con una certa frequenza giornaliera i gel oftalmici per idratare gli occhi.

Il Centro Oculistico Sardo resterà aperto fino al 26 Luglio. In caso di urgenze è preferibile rivolgersi alla guardia medica, oppure al COS, dove le urgenze vengono trattate, compatibilmente con la disponibilità, di un oculista di fiducia del Centro, fino al 21 agosto.

Chiunque volesse prenotare una consulenza prima delle vacanze, può contattarci al numero 079 232532, scriverci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o lasciare un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook.

 

I risultati della chirurgia refrattiva da 24 ore a sei mesi dopo l'intervento

I risultati della chirurgia refrattiva si notano spesso già nelle 24 ore successive all’intervento e si ha l’assestamento completo dopo circa 6 mesi. Spesso l’idea dell’intervento chirurgico spaventa e nonostante la forte voglia di dire addio agli occhiali, la paura di un lungo e doloroso percorso post-operatorio ha la meglio. In realtà abbiamo modo di constatare che molte paure sono infondate e i feedback più frequenti lasciati dai pazienti dopo l’operazione, riportano proprio quanto prevalga il grande senso di libertà che si prova rispetto ai piccoli fastidi post-operatori.

Continua a leggere

Cosa aspettarsi il giorno dell'intervento di chirurgia refrattiva

Sapere cosa aspettarsi il giorno dell’intervento di chirurgia refrattiva è importante e contribuisce ad effettuare una scelta consapevole e serena. L’intervento di chirurgia refrattiva è un passo importante e, benché si tratti di un’operazione mini-invasiva, è bene conoscere esattamente di cosa si tratta, aldilà degli aspetti clinici e tecnici dell’intervento e della visita di idoneità esaminati nei precedenti articoli.

Continua a leggere

Chirurgia refrattiva: la visita di idoneità

La visita oculistica è il primo passo per stabilire l’idoneità all’intervento di chirurgia refrattiva per la correzione dei difetti visivi. Per poter essere considerati dei buoni canditati per l’intervento laser, bisogna possedere oltre ai requisiti legali della maggiore età e la volontà di volersi sottoporre consapevolmente all’intervento, anche i requisiti fisiologici e morfologici dell’occhio. La visita oculista per l’idoneità è infatti l’unico modo per verificare che vi siano tutte le condizioni necessarie per la buona riuscita dell’intervento.

Continua a leggere