Laser 2RT: i risultati fino ad ora sui pazienti affetti da maculopatia senile secca

Laser 2RT: i risultati fino ad ora sui pazienti affetti da maculopatia senile secca

Il laser 2RT è il trattamento più innovativo presente sul mercato per la maculopatia senile secca o atrofica.
Si tratta di un laser freddo che emette fasci di luce nell’arco di nanosecondi ed è in grado di innescare una guarigione biologica delle cellule della retina, in una sola seduta, nella maggior parte dei casi.

Durante il mese della maculopatia, riportiamo un recente studio sui risultati del trattamento 2RT, su 292 pazienti affetti da degenerazione maculare in stadio intermedio.

I NUMERI DELLA MACULOPATIA IN ITALIA

Si stima che la degenerazione maculare senile (DMS) colpisca 200 italiani ogni giorno e interessi circa il 20% degli ultrasessantenni.

Sono numeri importanti ed in aumento, sia per l’invecchiamento della popolazione, sia per la crescita dei pazienti affetti da diabete.

Se la maculopatia non viene diagnosticata per tempo, può portare alla perdita della vista, ed è per questo che c’è bisogno di fare informazione sulla prevenzione e sui trattamenti disponibili.

Ancora di più in questo periodo, dato che l’emergenza Covid ha ridotto del 25% gli interventi e le visite oculistiche nei soli primi tre mesi di pandemia.

La maculopatia atrofica è considerata incurabile ma se le visite di controllo vengono effettuate con regolarità, il trattamento può iniziare negli stadi iniziali della patologia per evitare che la vista venga compromessa.

I RISULTATI DELLO STUDIO DEL LASER 2RT SUI PAZIENTI AFFETTI DA DMS

Lo studio è iniziato nel 2012 ed è stato effettuato su 292 pazienti, i quali hanno ricevuto in maniera randomizzata il laser 2RT o un trattamento placebo.

Inizialmente, lo studio non ha evidenziato nessuna differenza significativa nel miglioramento del quadro clinico tra i due gruppi di pazienti. Successivamente, confrontando esclusivamente un sottogruppo di pazienti con degenerazione maculare iniziale, senza pseudodrusen reticolari, le sostanze extracellulari che si depositano nell’epitelio pigmentato retinico e impediscono il funzionamento dei fotorecettori, lo studio ha osservato un rallentamento della progressione della degenerazione maculare senile.

Il laser 2RT ha rallentato la progressione della maculopatia del 77%

Dei 292 pazienti, 222 appartenevano al sottogruppo senza le pseudodrusen reticolari, il 76%, mentre il restante 24% presentava le pseudodrusen.

Durante gli esami di controllo dopo 36 mesi dal trattamento con il laser 2RT, nel primo gruppo si è notata una riduzione del 77% nell’indice di progressione della patologia, mentre nel secondo gruppo un peggioramento del quadro clinico.

Lo studio mostra dei risultati davvero promettenti del trattamento 2RT per le maculopatie in stadio iniziale e intermedio, ma anche che il laser 2RT non è indicato negli stadi avanzati e in presenza delle pseudodrusen reticolari.

È fondamentale la valutazione specialistica con i relativi esami strumentali, per stabilire l’idoneità al laser.

Quali sono i vantaggi del laser 2RT

Il laser 2RT presenta molti vantaggi:

  • È indolore – è un trattamento mininvasivo, dura 10-20 minuti e non necessita di alcuna anestesia. È solo necessario venire accompagnati da un amico o un familiare perché non è possibile guidare dopo il trattamento per via della dilatazione delle pupille.

  • Si effettua una tantum – basta una sola seduta per avere dei risultati già dopo 3-6 mesi nella progressione della patologia e nella limitazione del danno alla vista. In rari casi, può essere necessaria una seconda seduta qualora si ripresentino i sintomi o il quadro peggiori.

  • È unico – la maculopatia senile secca o atrofica è la forma più comune, ma è anche quella per cui non esiste una cura. Il laser 2RT è un macchinario innovativo di recente introduzione, e nonostante siano necessari ulteriori studi per consolidare i risultati delle ultime pubblicazioni, può rappresentare per molti l’unica chance di poter preservare uno dei sensi più preziosi, la vista.

Il trattamento laser 2RT non è adatto a tutti i casi di degenerazione maculare e lo stadio della patologia può fare una grande differenza nella capacità di successo del trattamento.

Consigliamo di effettuare la visita oculistica di controllo annuale, soprattutto dopo i 50 anni di età.

Qualora si dovessero riscontrare dei sintomi iniziali di maculopatia o fattori di rischio come lei drusen, sarà cura dell’oculista valutare ogni caso clinico in maniera individuale per stabilire l’idoneità al trattamento con il laser 2RT.

Per ricevere maggiori informazioni sul trattamento della DMS con il laser 2RT o prenotare una visita al COS, potete chiamarci allo 079.232532, scriverci un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook o un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

0
0
0
s2sdefault