I tempi della chirurgia refrattiva: dalla visita di idoneità alla libertà da occhiali e lenti

I tempi della chirurgia refrattiva: dalla visita di idoneità alla libertà da occhiali e lenti

L’intervento di chirurgia refrattiva è tra i più brevi e mininvasivi. Dura dai 5 ai 15 minuti per occhio, senza alcuna necessità di ricovero o degenza postoperatoria.

Se valutiamo l’intero percorso però l’orizzonte temporale si estende parecchio. Essere a conoscenza dei tempi, è fondamentale per poter programmare al meglio l’intervento.

I TEMPI DELLA VISITA DI IDONEITÀ

Il riposo da lenti a contatto

Il riposo da lenti a contatto prima di effettuare la visita di idoneità è fondamentale per l’esito e stabilire se la cornea ha tutte le caratteristiche necessarie per la buona riuscita dell’intervento.

Uno degli esami che si esegue durante la visita di idoneità, è la topografia corneale, in cui si acquisiscono le immagini della cornea per capire spessore e curvatura.

Le lenti a contatto, sia rigide che morbide, possono modificare la curvatura della cornea e falsare i parametri durante la visita. Per garantire una corretta valutazione dovete astenervi dall'uso delle LAC per 20 giorni, nel caso di lenti morbide, e per 30 giorni, nel caso di lenti rigide, prima del vostro appuntamento.

La durata della visita di idoneità

La visita di idoneità include 8 esami diversi e dura circa due ore.

Uno degli esami viene eseguito in ciclopegia. Prima dell’esame con l’uso di un collirio si paralizza il muscolo ciliare e la pupilla viene dilatata. Si esamina così il segmento posteriore e la refrazione senza accomodazione. Bisogna necessariamente attendere che il collirio faccia effetto prima di poter eseguire l’esame, in genere 20 minuti. Gli effetti svaniscono nell’arco di qualche ora dopo l’applicazione.

Consigliamo di avere una disponibilità di almeno tre ore quando venite al vostro appuntamento per la visita di idoneità alla chirurgia refrattiva.

I TEMPI TRA LA VISITA DI IDONEITÀ E L’INTERVENTO DI CHIRURGIA REFRATTIVA

Dopo la visita iniziale, se risultate idonei, potete effettuare l’intervento anche dopo pochi giorni.

L’importante è prendere visione del consenso informato che vi verrà consegnato e valutare accuratamente la decisione di effettuare l’intervento.

È una decisione personale importante ed è giusto essere consapevoli che si tratta di un intervento chirurgico, benché mininvasivo.

Al termine della visita di idoneità, il chirurgo dedica sempre il tempo necessario per spiegare in che cosa consiste l’intervento, i tempi di recupero e per rispondere alle vostre domande. Se doveste avere qualunque dubbio o domanda, una volta tornati a casa, vi invitiamo a contattarci per avere le idee chiare e tutte le risposte che cercate prima di decidere se optare per l’intervento di chirurgia refrattiva.

I TEMPI DELL’INTERVENTO DI CHIRURGIA REFRATTIVA

Come detto all’inizio del blog, l’intervento di chirurgia refrattiva è rapido.

Se si devono correggere i difetti visivi di entrambi gli occhi, in genere dopo 20 minuti il lavoro del laser è completato e si può tornare in sala d’attesa.

Il giorno dell’intervento, dovete considerare il tempo per il controllo preoperatorio, che dura circa 30 minuti.

Al termine dell’intervento dovrete attendere da seduti per circa 10 minuti all’esterno della sala operatoria, in modo che il passaggio dalla posizione supina sul letto del laser allo stare in piedi sia graduale.

A volte l’entusiasmo e l’emozione per la riuscita dell’intervento e l’abbandono degli occhiali, possono dare l’effetto delle gambe “Giacomo Giacomo”!

I TEMPI DI RECUPERO DOPO L’INTERVENTO DI CHIRURGIA REFRATTIVA

Quando tornate a casa dopo l’intervento è importante che seguiate la terapia domiciliare che vi è stata prescritta, con integratori, colliri e igiene e protezione degli occhi per una settimana.

È preferibile riposare nelle prime 24 ore. I fastidi post operatori possono durare per qualche giorno. In base al tipo di tecnica utilizzata, potete tornare a lavoro dopo 2-5 giorni.

I tempi per il miglioramento della vista dopo la chirurgia refrattiva

Dopo l’intervento, in molti notano già un miglioramento notevole della vista dopo 24-48 ore. Dopo 24 ore, alla prima visita di controllo, il chirurgo valuta già il processo di guarigione dall’incisione del laser e l’acuità visiva.

La vista continuerà progressivamente a migliorare e non avrete bisogno degli occhiali già da subito dopo l’intervento. È molto importante non utilizzarli, anche se il recupero della vista è più lento, per far si che l’occhio si abitui a mettere a fuoco con la nuova cornea modellata dal laser.

Il successivo controllo è a distanza di un mese e in genere il risultato dell’operazione è già stabile. In alcuni casi, l’acuità visiva si può stabilizzare anche dopo 3-6 mesi.

Se si considera l’intero percorso del paziente di chirurgia refrattiva, i tempi sono abbastanza lunghi se si parte dal riposo dalle lenti a contatto fino alla stabilizzazione della vista, ma l’intervento è di breve durata e soprattutto i benefici sono immediati.

Potete buttare via occhiali e lenti a contatto dal momento in cui entrate al Centro Oculistico Sardo per il vostro intervento di chirurgia refrattiva.

Se avete delle domande su come pianificare l’intervento di chirurgia refrattiva al meglio, i tempi per la visita di idoneità, l’intervento e il recupero postoperatorio, potete chiamarci allo 079.232532 o scriverci compilando il nostro form o mandando un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook.

0
0
0
s2sdefault