Allergie oculari stagionali e LAC: come comportarsi?

Allergie oculari stagionali e LAC: come comportarsi?

Le allergie oculari sono delle manifestazioni del nostro sistema immunitario che reagisce eccessivamente al contatto con sostanze estranee.
Le lenti a contatto spesso peggiorano i sintomi dell’allergia e chi le usa con una certa frequenza in questa stagione può avere molti fastidi che compromettono la qualità della vita quotidiana.

LE ALLERGIE OCULARI STAGIONALI

Le allergie oculari stagionali hanno un’incidenza che va dal 6 al 30% della popolazione e generalmente colpiscono i soggetti più sensibili che presentano già altri sintomi, come rinite, febbre da fieno, asma o rush cutanei.

I sintomi si manifestano quasi sempre nella stagione primaverile per via dei pollini presenti nell’aria.

I principali sintomi delle allergie oculari

Il sintomo più comune è il prurito. Spesso si manifestano anche:

  • Rossore
  • Bruciore
  • Lacrimazione
  • Gonfiore
  • Secchezza

COME USARE LE LENTI A CONTATTO CON L’ALLERGIA?

Secondo uno studio del 2011 le lenti a contatto offrirebbero una protezione dai pollini per l’occhio e nei soggetti allergici, l’uso delle lenti, potrebbe migliorare sintomi quali rossore, bruciore e dolore rispetto ai soggetti allergici che non le usano.

Alcuni consigli pratici per un maggiore comfort con l’uso della LAC durante l’allergia

In base alla vostra sensibilità agli allergeni presenti nell’aria, i sintomi possono essere più o meno intensi. In linea generale, alcuni accorgimenti di base possono aiutare nel ritardare la comparsa dei sintomi o ridurre i fastidi.

  1. Igiene
    Prestare attenzione alle regole igieniche di base come lavare e asciugare le mani prima di manipolare le lenti, conservare le lenti in maniera appropriata usando l’apposito contenitore e soluzione di perossido. Preferire le lenti giornaliere morbide durante la primavera.

  2. Protezione
    All’aperto è consigliabile usare gli occhiali da sole, che per quanto non isolino gli occhi, costituiscono una barriera per gli agenti atmosferici e i pollini. Non è una soluzione sempre efficace, ma può aiutare ad alleviare i sintomi.

  3. Make-up
    Se notate che i sintomi peggiorano con l’uso del trucco, è preferibile evitare qualsiasi applicazione. È possibile provare anche con dei prodotti ipoallergenici e valutare la vostra reazione individuale.

LA TERAPIA PER LA CONGIUNTIVITE ALLERGICA

Le allergie oculari possono essere trattate anche preventivamente prima che inizi la stagione primaverile, specialmente se sapete con certezza di essere soggetti allergici e che i sintomi si manifestano regolarmente ogni anno.

Sarebbe opportuno effettuare delle prove allergiche per sapere esattamente a quale allergene siete sensibili, in modo da evitare o ridurre l’esposizione a quella sostanza per quanto possibile.

La terapia con farmaci da banco

Se la sintomatologia non è acuta ma si avverte solo un po’ di fastidio, alcuni farmaci da banco possono aiutare e permettervi di continuare a portare le lenti a contatto e svolgere le vostre attività quotidiane senza difficoltà.

Le lacrime artificiali aiutano ad eliminare le particelle che vengono a contatto con l’occhio e si depositano sulla cornea o sulla lente a contatto. Possono aiutare a ridurre rossore e prurito e dare un senso di sollievo in tutto l’occhio. 

I vasocostrittori ed i decongestionanti sono controindicati in quanto mascherano la sintomatologia senza risolvere il problema. 

Gli antistaminici, anche se disponibili senza ricetta medica, possono aiutare ma è comunque sempre meglio sentire il parere di un oculista.

La terapia con prescrizione medica

Una delle terapie più comunemente prescritte è quella a base di cortisone. I farmaci corticosteroidei riducono o bloccano la reazione del sistema immunitario e quindi i sintomi. 

Per la prescrizione di questa terapia, è fondamentale consultarsi con il proprio oculista. 

Può essere utile iniziare una terapia con colliri cosiddetti “stabilizzatori di membrana” prima della stagione primaverile per prevenire i sintomi. Potete discuterne con il vostro oculista per valutare la terapia preventiva. 

In genere, la combinazione di colliri antistaminici e cortisonici è un trattamento efficace per l’allergia anche se non può essere fatta per lunghi periodi.

Durante la terapia con colliri antistaminici o cortisonici, sarebbe preferibile non usare le lenti o comunque rimuoverle per l’applicazione del collirio e attendere almeno un quarto d’ora prima di reinserirle.

Se i sintomi dell’allergia sono già presenti in forma grave, l’uso delle lenti potrebbe peggiorare il quadro clinico. In questo caso è bene astenersi completamente dall’uso delle LAC per alcune settimane, fino al completamento della terapia o della stagione primaverile, nei casi più gravi.

Per maggiori informazioni sulla congiuntivite allergica o allergie oculari, potete chiamarci allo 079.232532, scriverci un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook o un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per chi fosse interessato è possibile prenotare anche una video consulenza per ricevere consigli dagli oculisti del COS comodamente da casa.

0
0
0
s2sdefault